MO.CA 0-18

Mo.Ca 0-18

 

ONIRONAUTI
o ornitorinchi?


MO.CA 0-18
Festival di teatro, arti, musica e cinema per tutte le età

21-22-23 Giugno 2019

Un festival coraggioso per bambini e ragazzi, che coinvolge anche il pubblico adulto nell’esplorazione di un mondo affascinante ed ignoto: la mente.

È questa la strada che abbiamo deciso di intraprendere quando MO.CA ed alcune realtà che lo animano, ci hanno lanciato la sfida di ideare e concretizzare la terza edizione del Festival 0-18.


Abbiamo scelto di viaggiare come gli onironauti, coloro che possono cambiare i sogni a proprio piacimento, alla scoperta delle immagini della mente, per capirsi meglio e capirci meglio, affrontare emozioni, paure ed illusioni ma anche divertirci insieme in un ambiente festoso ed intrigante.


Per tre giorni MO.CA si trasformerà in un grande sogno dove immaginiamo che il pubblico viaggi tra i vari eventi del festival come gli onironauti nei segreti della mente. La magia, il gioco ma anche le illusioni, le disillusioni, fino alle paure più oscure daranno spessore ai nostri sogni.


Un festival cross-disciplinare ricco di eventi, tra teatro, danza, musica, cinema d’animazione, fotografia, dove noi ragazzi siamo creatori e proponiamo di esserlo anche a voi, grazie a laboratori incontri, dibattiti, party e tanti eventi.

E se non vi piace l’emozione di viaggiare come onironauti, allora siete proprio degli ornitorinchi!

PROGRAMMA:

Da venerdì 21 a domenica 23

Lume (della Ragione)


Installazione luminosa a cura di Arianna Pagani
Portico MO.CA

 

Il momento del crollo,
la perdita di controllo
Pensieri come piovre
spruzzano inchiostro del colore dell’abisso profondo
Irrazionalmente “E’ un non ritorno”
Sembra di giocare a mosca cieca senza nessuno intorno
Con gli occhi coperti inciampi,
cadi sul fondo
Una distesa di nero immenso
ha la dimensione di ciò che è andato di traverso
Un lume diventa sorso d’acqua che fa recuperare il fiato perso
L’agitazione non ferma l’aria in gola adesso
Respiri dal ventre,
Lo fai per te stesso
Mi ricordi, per favore,
c
he ho i piedi sulla Terra che ruota intorno al Sole?
Sono una creatura lunare
che riceve la luce senza interruzione
Posso parlare alle mie cellule e controllare ogni mio neurone
Se blocco il circolo dei pensieri pesanti,
saprai rendermi più simile agli altri?
Saprai scaldarmi come la brace d’inverno
Illuminare come i raggi durante il giorno
Chiarore che svela finalmente ogni contorno
mi insegna che il buio non è eterno
Se apro gli occhi e mi sveglio

Venerdì 21
Ore 18:00

Viaggio nel sogno


Il volo dello spirito tra sonno e veglia
Incontro con Tommaso De Angelis

Sala Danze | 15+ | 60′ | Ingresso gratuito

“Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni”, come dice Shakespeare; Calderòn de la Barca dice che “la vita è sogno”; e Boecklin: “la vita, sogno breve”. Di notte, mentre dormiamo, non sappiamo più nulla di noi: siamo un oggetto, una pianta, una tazzina sul comodino; mentre dormiamo siamo fuori da noi stessi, nel vento, nella luce, nelle stelle e sogniamo cose fatte di vento. Il sogno è uno stato di coscienza intermedio tra la veglia e il sonno profondo; ha una drammaturgia artistica ed è affine al linguaggio delle fiabe. Nel sogno possiamo volare e far tornare indietro il tempo. Sogno e arti dell’immagine e drammaturgica.

Venerdì 21
Ore 19:00

Aperitivo di benvenuto
Corte MO.CA | Ingresso gratuito

Venerdì 21
Ore 20:00

Report the Future

Di e con Diego Cabrera, Alice Colombo, Hussem Hadjamor, Giorgia Tonelli, Alvise Ferrari, Albin Musay; docenti: Laura Miceli, Sara Polotti, Laura Valli, Lucilla Viola
Spettacolo Teatrale

Spazio Teatro IDRA | 15+ | 30′ | Ingresso gratuito

Siamo partiti dal nostro rapporto con la città, abbiamo parlato di noi stessi di come sia possibile avere relazioni in questo mondo dolente e complesso fra contraddizioni e speranze. Su tutto una domanda: saremo capaci di fondare una nuova visione e un nuovo sguardo per sopravvivere?

Venerdì 21
Ore 21:15

Ubu Re, Ubu Chi?

Compagnia Kanterstrasse
Drammaturgia e regia di Simone Martini, con Luca Avagliano, Simone Martini e Alessio Martinoli
Spettacolo Teatrale
Corte MO.CA | 14+ | 50′ | 5€

Ubu Re è uno dei quattro testi che compongono la quadrilogia di Alfred Jarry, scrittoree drammaturgo francese. La pièce segue le avventuredel cattivissimo Padre Ubu, officiale di fiducia di Venceslao Re di Polonia, e della perfida e ingannevole Madre Ubu, sua moglie. Padre Ubu, spinto dalla Madre e con l’aiuto del capitan Bordure, uccide il Re impossessandosi del trono di Polonia. Ubu Re parla di politica, di colpi di stato e di guerre, di salite e veloci discese, parla di noi e a noi. Un testo sempre attuale, perché in fin dei conti le regole alla base del gioco sono sempre le stesse: il potere, la ricchezza e l’ingordigia che porta a consumare e a consumarsi sempre troppo velocemente.

Venerdì 21
Dalle 18.30 alle 20.00
E dalle 22.30 alle 24.00

Labirinto: fili paralleli

Di e con Mattia Danesi, Alessandro Channoufi, Arianna Pagani; docenti: Iro Suraci, Dario Pasotti, Michele Cremaschi
Spettacolo multimediale: videoproiezioni e teatro incosciente
IDRA Workspace | 14+ | 15′ | Ingresso gratuito di 2 persone ogni 7 minuti

“Labirinto: fili paralleli” è il frutto della collaborazione tra docenti e ragazzi, avvenuta durante il corso “Into the Wild” riguardante il teatro, le produzioni video ed il sound design.Due percorsi paralleli: i poli opposti della fantasia del mito e della concretezza delle vicendedella contemporaneità. Essi convivono l’uno di fronte all’altro, talvolta accanto, senza mai incontrarsi nella realtà: l’incontro può avvenire solo nella mente grazie a collegamenti simbolici. Due persone e due ruoli: un manipolatore ed uno spettatore. Il manipolatore seguirà una guida registrata e muoverà alcuni oggetti di uso quotidiano al fine di raccontare le peripezie che ruotano intorno alla figura del Minotauro Asterio; uno spettatore assisterà silenziosamente alla scena. Egli osserverà ed ascolterà la narrazione, ricostruendo i tasselli che compongono il mito, il compagno manipolatore seguirà le guide di una voce registrata per poi districarsi nell’assurdità delle problematiche dell’attualità. Il filo di Arianna saprà guidarvi lungo il percorso. Che ruolo ha l’Antico nella nostra società? In che modo si manifestano oggi gli archetipi delpassato?Il dibattito è aperto.

Docenti: Iro Suraci, Dario Pasotti, Michele CremaschiRagazzi: Mattia Danesi, Alessandro Channoufi, Arianna Pagani

Venerdì 21
Ore 22:30

OniroNight

Mekis live + environment
Sala Alberi | 15+ | Ingresso gratuito

Una notte all’insegna di musica e divertimento, il tutto accompagnato da Mekis che ci farà ascoltare il suo primo disco solista “Dub Archive”. Una serata diversa dalle altre, dove toccherà a te capire se vuoi esplorare questa atmosfera onirica e diventare un viaggiatore del sogno.

Sabato 22
Ore 10:30

Musica, voce e movimento

Workshop a cura di Sì Musica
Corte MO.CA | 5-11 anni | 2h |Partecipazione Gratuita
Prenotazione obbligatoria

Attraverso l’uso di strumenti a percussione, piastre sonore, xilofoni, e voce, i bambini verranno guidati in un percorso di facile fruizione attraverso giochi ritmici e produzioni vocali semplici, con l’uso del corpo sia come strumento che con il movimento.

Sabato 22
Ore 16:00

1+1=3

Workshop a cura di Armida Gandini
Foyer Spazio Teatro IDRA | 6>10 anni | 2 h | quota di partecipazione 3€
Prenotazione obbligatoria

Sognare ad occhi aperti. Sognare sogni lucidi, con consapevolezza … Che cosa mi viene in mente (l’espressione più creativa per eccellenza!)? Viene in mente quel gruppo di artisti goliardici passato alla storia con il nome di surrealisti, che amavano animare le loro serate con giochi stravaganti, divertenti, paradossali. Tra questi quello del cadavere squisito, che prevedeva la collaborazione di più persone e si realizzava nella “perdita” dell’identità nella relazione con l’altro.Il punto di partenza del laboratorio sarà il disegno, in quanto il linguaggio più immediato ad esprimere i flussi e riflussi del profondo e le libere associazioni. Dopo di che si procede all’immagine definitiva realizzando un disegno con procedimenti di stampa. L’obiettivo è quello di ottenere identità composte in bilico tra mitologia e cultura pop, che mescolano realtà con irrealtà, giocano con le sproporzioni anatomiche, sono sovradimensionate e combinano nella stessa pagina elementi appartenenti a contesti diversi. Uno più uno non è uguale a due, perché nella somma finale intervengono fantasie, desideri, emozioni che mettono in crisi la logica convenzionale delle cose.

Sabato 22
Ore 17:00

Give Photography a chance

Sala Danze
Ingresso gratuito

Presentazione Libro
Give Photography a chance
a cura di Renato Corsini

Sabato 22
Ore 19:00

La stanza di Maria

a cura di Giorgio Rosa
con Cora Bonalumi, Matteo Gavotto, Elena Beraldo, Alessia Placido, Virginia Onorato, Christian Zeli e Michele Basso – Gruppo teatrale LABA – Accademia Belli Arti
Spettacolo teatrale
Spazio Teatro IDRA | 15+ | 90′ | Ingresso gratuito

“I giovani non hanno bisogno di essere sospettati. Loro sono capaci di tutto. Soprattutto una gioventù demoralizzata e senza scopi come la nostra, dopo questa guerra. La gioventù stessa diventa una malattia. Uno scopo: questo è il segreto degli uomini che vogliono vincere”.

Sabato 22
Ore 21:00

Upward Mobility

L’inafferrabile movimento continuo nei corti animati di Emanuele Kabu
Proiezione ed incontro con l’autore
Spazio Teatro IDRA | 15+ | 90′ | 5 €

Le sperimentazioni animate di Emanuele Kabu, giovane autore che già vanta collaborazioni importanti tra cui I tre allegri ragazzi morti e i Red Hot Chili Peppers, ci trasportano in uno spazio onirico, ipnotico ed in perpetuo movimento. Dall’astrattismo al cubismo, dall’eletrtonica al rock, di fotogramma in fotogramma si costruisce un universo animato dallo stile inconfondibile.

Sabato 22
Ore 20:30 – 24:00

Festa della Musica

Corte MO.CA | Ingresso gratuito

Laboratorio Folk Bresciana
Musiche e balli tradizionali

Domenica 23
Ore 11:00

La voce che coccola: leggere e cantare con mamma e papà

Letture per bambini dai 12 ai 30 mesi a cura di Mariangela Agostini
IDRA Workspace | 45′ | Quota di partecipazione 3€
Prenotazione Obbligatoria

Un percorso per iniziare a tessere un filo segreto tra il genitore e il proprio bambino attraverso la voce e i libri di qualità. Per scoprire l’importanza e i benefici della precocità della lettura in famiglia.

Domenica 23
Ore 15:00

Oh Luna!

Un viaggio stupefacente dentro lo spazio infinito dell’immagine video, alla ricerca di immagini lunari con il set del Videoattivo
Workshop a cura di Silvia Palermo e Irene Tedeschi – Avisco
Sala Alberi | 8>14 anni | Quota di partecipazione 3€
Prenotazione obbligatoria

Ispirati dalla luna, come metafora di desiderio, sogno, viaggio ma anche meta concreta su cui l’uomo ha messo piede, il laboratorio coinvolgerà i partecipanti nella ricerca di immagini legate al tema dei viaggi interstellari, attraverso l’utilizzo di un set molto particolare, che sfrutta le specifiche tecniche e linguistiche dell’immagine video.

Domenica 23
Ore 18:30

Zac! Colpito al cuore

Il Laborincolo/Teatro Pirata
Di Marco Lucci, Enrico De Meo, Simone Guerro, con Marco Lucci, Enrico De Meo
Spettacolo teatrale
Spazio Teatro IDRA | 4+ | 50′ | 5€

“Sono Zac, scrivo storie d’avventura. Questo è tutto”. Così si presenta il protagonista, sicuro di sé e abile nell’inventare storie di draghi e cavalieri coraggiosi. Sembra tutto perfetto, finché non gli chiedono di scrivere una storia d’amore. Lo scrittore dal “cuore di ghiaccio” si ritroverà, suo malgrado, coinvolto in una storia tra sogno e realtà.  Il problema è che ha chiuso sotto chiave il proprio cuore e non lo vuole ammettere.

Domenica 23
Ore 21:00

Open Frames – spazio al cinema

Proiezione dei corti animati realizzati in AviscoLAB (10+)
Spazio Teatro IDRA | 10+ | 90′ | ingresso gratuito

Paper cut-out, silhouette, claymation, olio su vetro, disegno in fase; videoarte, traditional animation, promo, trailer, autobiografia, sperimentazione visiva; percorsi individuali, di gruppo, guidati e liberi. Tecniche, generi, modalità ed età differenti con un unico denominatore comune: AviscoLAB, uno spazio inclusivo e versatile per scoprire e praticare il cinema d’animazione.

BIGLIETTI:
Ubu Re, Ubu chi?, Upward Mobility e Zac! Colpito al cuore: ingresso 5 €

ACQUISTO DIRETTO IN GIORNATA DI SPETTACOLO
c/o Biglietteria MO.CA, da un’ora prima dello spettacolo.

PREVENDITE
A partire dal 10 giugno, dal lunedì al venerdì, presso gli uffici di Residenza IDRA
c/o MO.CA, dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

WORKSHOP
1+1=3 a cura di Armida Gandini
(6-10 anni, max 15 partecipanti, quota di partecipazione 3€) 

Oh luna! A cura di Avisco
(8-14 anni, max 15 partecipanti, quota di partecipazione 3€)

La voce che coccola: leggere e cantare con mamma e papà a cura di Mariangela Agostini
(12-30 mesi, max 10 bambini accompagnati da almeno un genitore, quota di partecipazione 3€)

Musica, voce e movimento a cura di Sì Musica
(5-11 anni, max 20 bambini) – Ingresso gratuito

 

Per partecipare è obbligatorio prenotare via mail scrivendo a info@avisco.org indicando il laboratorio per cui si richiede l’iscrizione, nome e cognome dei partecipanti e di un genitore, un numero di telefono ed una mail. La prenotazione è da ritenersi valida al ricevimento di una mail di conferma. Si consiglia di arrivare 10 minuti prima dell’ora d’inizio del laboratorio per poter perfezionare l’iscrizione. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al 3395916232.

 

INFORMAZIONI:
mocazerodiciotto@gmail.com
030 291592 – 339 2968449

 

FB: @MO.CA – MorettoCavour

Per rimanere sempre aggiornati segui l’Evento Facebook

IG: @mo.ca_brescia

#moca018 #mocabrescia #onironauti

 

Produzione: MO.CA – Centro per le nuove culture
Direzione artistica: Residenza IDRA, Associazione Avisco, Cooperativa Tempo Libero, Festa della Musica, Macof

Con la collaborazione di Luana Bertié, Matteo Gavotto, Alice Giovannini, Virginia Onorato, Arianna Pagani; comunicazione a cura di Martino Baldi e Margherita Magnino

Frame da Infinite Lust di Emanuele Kabu

Un progetto promosso da:

A cura di:

Il festival è parte del progetto Young Challenge